logo
Carbonara Day
06 Apr

Ci siamo, anche quest'anno è arrivato il CARBONARA DAY.  Il giorno dedicato interamente ad uno dei piatti made in itlay, più conosciuti in tutto il mondo.
Se sei interessato al tema, oggi ti basterà seguire gli hashtag #CarbonaraDay e #MyCarbonara
Noi di Ubeer sicuramente oggi brinderemo a questo primo piatto strepitoso abbinandoci una buona birra.

Partiamo subito col dire che l'abbinamento perfetto per  gustare al meglio una favolosa carbonare è un PILS, ma una weiss o una Red Ale potrà essere sicuramente un'ottima alternativa.

LE ORIGINI DELLA CARBONARA:
Da sempre le origini della Carbonara sono incerte e contese tra Italia e USA.
Per molti la Carbonara nasce nel 1944 , quando un semplice piatto di pasta incontra la Razione K dei soldati americani composta da una polvere di tuorlo d'uovo e beacon.


LA RICETTA DELLA CARBONARA:
Ovviamente un piatto famoso come la Carbonara ha centinaia di varianti, una più golosa dell'altra.
Noi vi proponiamo la ricetta gentilmente concessa da un nostro caro amico e dal suo blog www.passionidigola.it

Ingredienti per 2 persone:

Spaghetti di Gragnano (o marca Garofalo), 175 gr.

Guanciale di Amatrice (va bene anche un guanciale qualsiasi), 60 gr.

Pecorino romano media stagionatura (è buono anche il pecorino romano che vendono alla Coop), 50 gr.

2 uova grandi

Sale e pepe nero q.b.

Preparazione:

Rompete le uova e separate i tuorli mettendoli in una ciotola. Aggiungete il pecorino poco per volta e amalgamate bene fino a che il composto non diventi cremoso. Mettete un pizzico di sale e due pizzichi di pepe nero.

Tagliate il guanciale a listarelle non troppo spesse e tenetele pronte su un piatto. Preparate una padella antiaderente.

Tenete conto del tempo di cottura della pasta per far coincidere anche quella del guanciale. La pasta Garofalo impiega 10 minuti di cottura.

Per prima cosa portate a bollore l’acqua e iniziate a cuocere gli spaghetti per 2-3 minuti; poi fate rosolare il guanciale sulla padella antiaderente per 7-8 minuti su un altro fornello, in modo che cuociano insieme in modo ottimale.

Terminati i 10 minuti di cottura degli spaghetti che dovranno essere al dente, spegnete il fuoco e, con il forchettone per gli spaghetti, trasferiteli sulla padella e fateli insaporire per circa un minuto nel grasso del guanciale. Non buttate l’acqua di cottura. Aggiungetene un mestolo in padella.

Spegnete il fuoco e trasferite il tutto nella ciotola di vetro. Aggiungete la crema con i tuorli e il pecorino, un cucchiaio per volta, mescolando bene e aggiungendo un mestolo di acqua di cottura fino a raggiungere la cremosità desiderata.

Servire con una spolverata di pepe e di pecorino, a piacere.

Ricevi le nostre ultime notizie e le offerte speciali

Puoi annullare l'iscrizione in ogni momenti. A questo scopo, cerca le info di contatto nelle note legali.

CIAO, SEI MAGGIORENNE?

Aiutaci a rendere questo sito ancora più sicuro. La birra è un alcolico e può provocare dipendenza, ricorda sempre di bere consapevolmente!